Fama sanctitatis

L'inchiesta diocesana è stata aperta per il Cardinale Vingt Trois, archivescovo di Parigi, il 28 Giugno 2007,  grazie alla Fama sanctitatis, del Servo di Dio Jérôme Lejeune, 13 anni dopo la sua morte.

A Roma, il Cardinale Fiorenzo Angelini,  présidente del Pontificio Consiglio  per gli Operatori sanitari aveva gia chiesto l'apertura della Causa in 2004. Possiamo parlare anche delle domande fatte dal Cardinale Elio Sgreccia présidente de l'Accademia pontificale per la Vita e dalla Federazione internazionale dei Medici cattolici (FIAMC).

 

La Sessione di Apertura

Con il Nihil Obstat di Roma, e con il Supplice presentato dal Postulatore, il Cardinale Vingt Trois, archivescovo di Parigi, ha aperto il Processo de Canonizzazione del Servo di Dio Jérôme Lejeune, 13 anni dopo la sua morte.

Il cardinale ha delegato il vescovo Mgr Jérôme Beau, per le Sessione di Apertura. Durante questa prima sessione, il Postulatore, il Padre Jean-Charles Nault, la vice-postulatrice, Aude Dugast, i membri della Commissione Storica hanno prestato giuramento davanti al Vescovo e al Cancellerie della diocesi. Erano presenti anche gli officiali dell'Inchiesta, cioè i membri del Tribunale, nominati dal Vescovo : il Delegato episcopale, presidente del Tribunale, il Promotore di Giustizia e il Notaio.

Il Postulatore ha letto il Supplice scritto al Cardinale, nel quale spiega che la Fama sanctitatis di Jérôme Lejeune sta crescendo in Francia ma anche in Europa, (Italia, Spagna), negli Stati Uniti e in America latina.